giovedì 16 aprile 2015

CUCINA


COCKTAILS
 

C'è una categoria di alcolici che vengono chiamati ''liquori per signore'': sono quelli dolci, forti e sciropposi. Si pensa che le amiche che hanno piacere di bere qualcosa mentre chiacchierano insieme, preferiscano questo tipo di beveraggi. Forse è vero, ma fra amiche è più frequente prendere magari un the. Comunque potrebbe capitare di avere in casa una bottiglia di cherry brandy. Consiglio di evitare di scolarselo da sole in un momento di scoramento. Può diventare invece un ottimo ingrediente per preparare qualche cocktail, magari dopo cena, come ammazza-caffè al posto del solito mirto o limoncello. 
Durante un periodo di ansia in cui alcuni sintomi mi avevano fatto venire il sospetto di soffrire di artrite reumatoide (sospetto rivelatosi poi fortunatamente infondato) ne avevo inventato uno, che avevo battezzato con l'abbreviazione che si usa nei referti medici per questa malattia.

A. R.
1 parte di cherry brandy
1/2 parte di succo di limone
1 schizzo di Angostura
Shackerare con abbondante ghiaccio.
Servire guarnito con mezza fetta di limone e mezza d'arancio.


Se vi manca l'Angostura, ingrediente che si trova raramente in casa di chi non prepara abitualmente dei cocktails, provate quest'altro, che si può usare anche come aperitivo:

RED MOON
3 parti di gin
2 parti di cherry brandy
Succo di mezzo limone
Versare in bicchieri pieni di ghiaccio.
Guarnire con fetta d'arancio.