lunedì 6 ottobre 2014


CUCINA

MOUSSE DI CIOCCOLATO BIANCO



Trovata per caso in un libretto tascabile, questa ricetta splendida è diventata un must, in casa nostra. Nonostante sia facile da fare, se servita in un'elegante coppa di cristallo non stona in un menu super elegante.
Questa versione è guarnita con fette d'ananas caramellate al forno


Io invece l'ho dovuta mettere in recipienti di vetro con coperchio (molto rustici), borsa frigo e '' siberini'', per portarla a Villacidro, dove abbiamo festeggiato san Francesco. Una festa importante in famiglia: onomastico di mammà, di mio fratello, di due nipoti. Eravamo in tanti, e ho pensato di portarne due, con due gusti differenti.




Versione da trasporto a Villacidro, con poco sciroppo di menta e menta fresca tritata

Qui sotto metto la ricetta, un po' modificata rispetto a quella del libretto. E' una ricetta base, che si presta a molte variazioni, la prima delle quali ve la dico subito: il cioccolato bianco si può sostituire con cioccolato Gianduja (o anche con cioccolato al latte).

Dose per 10 persone:
Sciogliete a bagnomaria 500gr di cioccolato a pezzetti. Fate attenzione che l'acqua non raggiunga mai il bollore. Unite al cioccolato 125cc di panna, mescolando finchè tutto è sciolto uniformemente. Togliete allora dal bagnomaria e lasciate intiepidire.
Separate i tuorli e gli albumi di 5 uova. Unite al cioccolato i tuorli, poco per volta. Fate raffreddare competamente.
Prendete 250cc di panna da montare, ben fredda, unitevi 2 cucchiai abbondanti di zucchero, e montatela densamente.
Quando dico ''panna'', intendo panna, quella roba che deriva dal latte, non uno di quei prodotti vegetali. Unite con grande delicatezza la panna montata al composto di cioccolato, con movimenti dal basso verso l'alto, per non schiacciarla.  
Montate a neve gli albumi e aggiungeteli al composto, sempre con movimenti delicati dal basso verso l'alto.
Versare in una bella coppa grande e mettere in frigo . 

1° variante: coprire la superficie con del croccante di mandorle pestato.
2° variante: spolverare con un po' di caffè liofilizzato ridotto in polvere fine, e dare una rimestata per variegarla.
3° variante: variegare con poco sciroppo di menta verde, ricordando che la mousse è già molto dolce di suo.
4° variante: servire con ciliege fresche.
5° variante: Aggiungere buccia d'arancio grattugiata.
Potete inventarne quante volete.



Altra versione portata a Villacidro, gusto caffè