venerdì 3 ottobre 2014

CUCINA


PAMPEPATO


Da qualche parte dev'essere già arrivato l'autunno, e si può pensare ai dolci natalizi che si incominciano a preparare tra novembre e dicembre. Qui invece è ancora estate e questo post potrebbe sembrare fuori luogo. Mettetelo da parte, e riguardatelo quando il clima comincerà a ad avere odore di Natale.


In un grosso catino mettete gli ingredienti: 1k e 200gr di frutta secca (noci, nocciole e mandorle) che non deve essere nè spellata nè tostata. (io avevo mandorle e nocciole già spellate...non casca il mondo).
20gr di spezie miste (cannella, pepe, coriandolo, garofano) macinate. Una noce moscata macinata.




 Unite 200gr di cioccolato fondente e pezzettini e 200gr di arancia e cedro canditi a cubetti.




 Aggiungere gli ingredienti umidi: 1kg di miele sciolto e 125cc di olio di semi. Amalgamare bene e infine completare l'impasto con 1kg di farina 00.
Mescolare bene.









Formare delle pagnottelle. Ne verranno circa sei. Si fanno cuocere per circa 2h nel forno a 100°. Quando si tolgono dal forno i panpepati sono ancora morbidi, ma si induriscono raffreddando. Non cuocerli più del dovuto altrimenti diverranno duri come pietre.
Il pampepato pronto per esser confezionato e regalato.
 In genere si aspettano 15 gg prima di mangiarlo, perchè, come tutti i dolci che contengono miele, è molto duro appena fatto ma tende ad ammorbidirsi un po' col passare dei giorni.

Altri dolci: Dolce di fiocca  Torta Sacher   Tortini di cioccolato caldi con centro liquido    Cioccolata seicentesca   Cinderella   Tramonto a Marrakech   Mousse di cioccolato   I dolci dei Re Magi